Michele Ottino confermato Direttore del Parco

10 Apr 2012

Il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Corrado Clini ha firmato il decreto di nomina di Michele Ottino a direttore del Parco Nazionale Gran Paradiso, confermando la carica che ricopre dal luglio del 1998.

La nomina a direttore di parco nazionale viene effettuata dal Ministro dell’Ambiente tra una rosa di tre candidati, iscritti in un elenco di idonei all'esercizio dell'attività, designati dal consiglio direttivo dell’Ente Parco. La giunta esecutiva, su indicazione del consiglio direttivo, ha proceduto alla stipula di un contratto privato con il dirigente, così come previsto dalla normativa vigente, per una durata di cinque anni. Al direttore spetta la gestione tecnica ed amministrativa del Parco, sulla base degli indirizzi impartiti dagli organi istituzionali dell'Ente.

Michele Ottino, classe 1957, si è laureato in scienze agrarie all’Università di Torino e prima dell’attuale incarico è stato direttore del Parco naturale della Val Troncea. Nel corso della gestione del Parco ha collaborato per il raggiungimento di obiettivi importanti tra cui il conseguimento del Diploma Europeo delle Aree Protette, la conclusione dell’annosa questione sulle modifiche ai confini del Parco, l’approvazione da parte del consiglio direttivo del regolamento e del piano del Parco, e nello scorso giugno il raggiungimento della certificazione ambientale Emas-ISO 14001.

Il direttore ha commentato così la conferma “Ringrazio il Ministro ed il Consiglio Direttivo per la rinnovata fiducia. Insieme ad organi istituzionali, dipendenti e collaboratori continueremo il lavoro intrapreso per una gestione sostenibile dell’Ente Parco, l’innovazione e la conoscibilità del primo parco nazionale italiano”.

See also: