Biodiversità e conservazione

Gli animali del Parco

La vegetazione

I ghiacciai e i laghi

La ricerca scientifica

Animali, piante ed ecosistemi sono oggi sempre più condizionati dai processi di cambiamento climatico e dalle influenze dell’uomo. Gestire e conservare al meglio le risorse naturali e ambientali affidate alle cure dell’Ente significa innanzitutto impegnarsi a proteggere l’area del Parco da questi impatti e curare il patrimonio naturalistico e ambientale dell’area protetta.

Migliorare la conoscenza della biodiversità e del territorio e monitorare le singole specie sono attività centrali per comprendere i fenomeni in atto e disegnare gli scenari futuri di conservazione, che non si estendono al solo territorio del Parco ma riguardano l’intero arco alpino. La ricerca scientifica applicata alla conservazione è dunque cruciale per la tutela degli ambienti e degli esseri viventi che attraggono ogni anno milioni di visitatori.

L’azione di sorveglianza ambientale svolta dal personale del Parco è infine necessaria a prevenire e controllare i comportamenti e le azioni contrarie alle leggi e capaci di mettere a rischio il benessere delle specie tutelate e gli obiettivi di conservazione.