Valle di Rhêmes, dove dormire e mangiare in un'oasi di bellezza

Valle di Rhêmes, dove dormire e mangiare in un'oasi di bellezza

Nella Valle di Rhêmes si avverte sempre una grande tranquillità, in ogni periodo dell'anno. Le splendide risorse ambientali ed un territorio intatto ne fanno la meta di un turismo che ha al centro dei suoi interessi la natura (laghetti del Pellaud), gli stupendi alpeggi da visitare , lo sport invernale non competitivo con incantevoli panorami che si possono ammirare percorrendo i numerosi sentieri, dove, la veduta del massiccio dolomitico della Granta Parey è il valore aggiunto di questa Valle. E’ una valle ampia, verde e adatta alle famiglie: grazie alla conformazione del territorio sono possibili escursioni per tutti.

Passata Aosta, appena dopo Villeneuve, si sale verso Introd e si imbocca la Valle di Rhêmes.

Il primo centro abitato, a 1200 metri, è Rhêmes Saint Georges: una tranquilla oasi di montagna. Per chi vuole arrampicare è consigliata la palestra attrezzata per il free-climbing, mentre chi ama l'equitazione si potrà rivolgere al centro di turismo equestre. Qui è possibile soggiornare presso leCase Gran Paradiso”, che formano un vero e proprio Villaggio Natura in case tradizionali e chalet, tutti ristrutturati e arredati con cura in stile di montagna. Inoltre è possibile divertirsi nel nuovo parco ludico e culturale dei segreti “Lo Berlò”, che accoglie bambini, ragazzi e adulti nel gioco e nel divertimento presso l’Espace Loisir.

Per chi volesse soggiornare in tenda o in caravan è presente, nel circuito catalogo a Marchio di Qualità, anche il “Camping Val di Rhêmes, situato in ottima posizione per la vista di tutta l'alta Valle d'Aosta.

Sorpassato l'abitato di Rhêmes Saint George, si giunge a Rhêmes-Notre-Dame, il comune meno popolato della Valle d'Aosta, ma anche il più elevato, grazie alla Frazione Capoluogo Bruil, con i suoi 1723 mt di altitudine. Il centro abitato gode di una posizione tranquilla, in una vasta conca prativa, circondata da boschi e alte vette che creano una scenografia particolarmente affascinante.

Elemento peculiare che contraddistingue questa località è la storia dei suoi abitanti, insieme ad un territorio che esprime indiscutibilmente la storia dell’uomo in montagna: rascard (tipiche costruzioni in legno e pietra), alpeggi, cultura e tradizioni.

In frazione Chanavey, si trova il Centro Visitatori dedicato in particolare al gipeto, l’avvoltoio scomparso sul nostro territorio a inizio secolo e reintrodotto in alcuni parchi alpini attraverso un progetto europeo e nidificante nel Parco Gran Paradiso. A poco meno di 1 Km dal centro abitato il consiglio è quello di provare, sia per la ristorazione, sia per il pernottamento, “Boule de Neige Albergo Ristorante che gode anche di un centro benessere: prenotate il vostro massaggio o lasciatevi carezzare dalle bolle dell’idromassaggio e dal profumo del bagno di fieno. Un’altra struttura a Marchio Parco per il soggiorno è l'Hotel Granta Pareyche offre una cucina tipica, camere con ogni confort, centro benessere e sala dedicata ai bambini.

Per un soggiorno romantico, è possibile pernottare presso lo “Chambres d'Hôtes Relais du Paradis” situato nel grazioso villaggio di Villes Dessous nel paese di Introd, all'ingresso del Parco. Per gli amanti dei luoghi più isolati, per scoprire la bellezza di “avvicinarsi” ai profumi e ai suoni della natura, alle buone letture, a piacevoli conversazioni e a incontri discreti ma intensi, consigliamo di soggiornare presso La Stazione dell’Acqua, in Località Sorressamont (Frazione Buillett), edificio costruito nel 1923, a guardia di un piccolo bacino idrico.

L'accessibilità è il punto di forza de “La Pietra Felice” a Introd, una struttura ricettiva accogliente, dove soggiornare per vacanza e relax, attività di gruppo, studio e lavoro e dove quattro delle sei camere sono predisposte per poter ospitare persone con speciali bisogni di mobilità. Il “Petit Coin de Maison Chante Lune”, nell’antico borgo di Villes-Dessus di Introd, si distingue per la cura dei particolari e per la ricerca di atmosfere di altri tempi.

Sempre ad Introd potrete trovare l'artigianato tradizionale di “Les Amis du Bois”: un'azienda di piccole dimensioni dove vengono lavorati oggetti tipici in legno valdostani.

Nell'area dello Spazio Gran Paradiso, segnaliamo ad Arvier la Cave Coopérative de l'Enfer, dove si producono vini di eccellenza in un anfiteatro naturale con un microclima caldissimo, sebbene posto a 800m di quota.

Nell'adiacente Valgrisenche, è possibile pernottare nel B&B Maison Bovard, edificio antico ristrutturato che ha mantenuto la disposizione e i materiali tradizionali e il Rifugio Bezzi.