JardinAlp

Il Progetto Alcotra JardinAlp (Jardins des Alpes – Giardini delle Alpi) si propone di sviluppare una rete tra gli otto più importanti giardini botanici alpini delle Alpi occidentali, al fine di valorizzare l'enorme importanza delle specie vegetali e degli habitat naturali delle Alpi, aumentando la consapevolezza dei visitatori e favorendo il turismo scientifico e didattico. I partner di JardinAlp sono il Conservatoire botanique national alpin di Gap (Hautes-Alpes), la station alpine Joseph Fourier (Jardin alpin du Lautaret), il Giardino Alpino Valderia (Terme di Valdieri – Parco delle Alpi Marittime) e le Stazioni botaniche alpine (Parco naturale del Marguareis), il Giardino alpino Paradisia (Parco Nazionale del Gran Paradiso), la Fondazione Saussurea (Val d'Aosta – Giardino botanico del Monte Bianco) ed il Giardino Chanousia (Val d'Aosta).

Il Progetto si è concluso il 31 dicembre 2020 e il PNGP ha potuto conseguire numerosi risultati, tra cui:

  • il rifacimento completo del punto di accoglienza dei visitatori del Giardino Botanico Alpino Paradisia. La nuova struttura di forma trapezoidale si dilata in larghezza e in altezza ad abbracciare idealmente il giardino. Gli spazi interni sono stati concepiti per garantire comfort elevati ai visitatori e funzionalità per gli operatori in biglietteria. I materiali a basso impatto ambientale riprendono quelli tradizionali, il legno e la pietra;
  • l’allestimento di due nuove roccere, realizzate rispettando le tecniche tipiche dei giardini botanici alpini, e di una fontana con acqua potabile fruibile dai visitatori;
  • la realizzazione di una nuova pubblicazione cartacea sul GBA Paradisia. Si compone di circa 110 pagine suddivise in 5 capitoli principali che trattano del giardino botanico, del territorio e la flora del Parco Nazionale Gran Paradiso e di altri temi inerenti l’affascinante vita delle piante alpine. Infine, sono descritti tre itinerari botanici che si snodano nei dintorni del giardino;
  • la ristampa e l’adeguamento dei pannelli didattici preesistenti nel GBA Paradisia e la realizzazione di nuovi pannelli inerenti il “Giardino delle Farfalle” e lo studio della fenologia delle specie di prateria montana;
  • la realizzazione di una nuova applicazione smartphone del GBA Paradisia (liberamente scaricabile su PlayStore e AppStore) per una visita in autonomia. L’app presenta svariate schede relative a diverse specie botaniche presenti in giardino. Sono sviluppati inoltre numerosi temi legati all’ecosistema montano e alcuni riferiti ad attività specifiche svolte in giardino, come le attività vivaistiche;
  • l’organizzazione nelle estati 2018-2019 di due spettacoli teatrali inediti, ripetuti due volte a stagione. Musica e teatro hanno accompagnato gli spettatori in due viaggi attraverso le Alpi, le montagne e la flora, incontrando miti e leggende e riscoprendo il significato della natura che ci circonda;
  • la creazione di una robusta collaborazione con i tecnici del Giardino Botanico Saussurea per la produzione di piante per i giardini botanici valdostani. Le attività viavistiche sono state svolte presso il GBA Paradisia e hanno riguardato la semina e i trapianti di diverse centinaia di specie, con l’auspicio che possano costituire un lascito della rete JardinAlp per gli anni a venire.

Contatti:

Scopri i progetti finanziati dal Programma ALCOTRA 2014-2020: http://www.interreg-alcotra.eu/it/scopri-alcotra/i-progetti-finanziati

 

Visita il sito del progetto