Attività tematiche sul territorio

Il Parco offre in ogni mese dell’anno diverse possibilità: vi suggeriamo alcune tematiche che possono fare da filo conduttore alle escursioni o ai soggiorni di studio.

Animali, che passione! Quali animali vivono nel parco? Biologia e comportamento, storia della loro presenza, rapporti con il territorio. Osservazione diretta della fauna selvatica e ricerca di tracce e segni di presenza. Nuovi ospiti al Parco: l'importanza ecologica del ritorno dei grandi predatori e del gipeto. Cosa fanno i ricercatori nel Parco?

Dalla parte delle piante Perché tanti ambienti nel Parco? Una panoramica sulla montagna: come le specie si adattano all'ambiente. La vegetazione alpina: il riconoscimento delle principali specie. Un ambiente familiare: il bosco. Interazioni con la fauna. Il bosco e le sue funzioni. L'utilizzo del bosco da parte dell'uomo.

Gli alpeggi Invitiamo i ragazzi a riflettere sul valore di una tradizione che è sempre stata il simbolo delle nostre montagne: l’allevamento del bestiame e la pratica dell’alpeggio.I luoghi delle vecchie e delle nuove malghe, il perché della loro localizzazione,l'importanza di salvaguardare e promuovere le attività

Gestire per conservare meglio L'area protetta offre numerosi spunti per comprendere un concetto chiave delle politiche di conservazione: la gestione del territorio. Sarà focalizzata l'attenzione su una particolare zona, quella del Nivolet, splendido altopiano ricco di zone umide, così singolare da richiedere un controllo maggiore rispetto ad altre zone del parco. In particolare saranno affrontati gli aspetti di gestione del turismo.

Vita d'altri tempi Dove è finito l'uomo della montagna? Storia e cultura del territorio attraverso le attività economiche e le tradizioni locali. La funzione delle aree protette per il mantenimento dei valori storici e culturali del territorio. Integrazione dell'uomo nell'ambiente: tipologie abitative caratteristiche delle valli del Parco, mestieri di ieri e di oggi in montagna.

Case e sentieri reali di caccia Le case di caccia e i sentieri realizzati ai tempi del re Vittorio Emanuele II nel tempo hanno avuto utilizzi e significati diversi e rappresentano un legame con il territorio, con la cultura delle popolazioni locali ed i contesti sociali che sono mutati nella storia. Verrà sottolineata l'importanza del mantenimento e del recupero delle case e dei sentieri reali.

Amica biodiversità Guardiamoci attorno: un'infinità di esseri viventi così diversi tra loro e così preziosi. Dal giardino della scuola al Parco Nazionale Gran Paradiso un viaggio alla scoperta della diversità biologica come risorsa e ricchezza per la terra, ma anche per ciascuno di noi.

In principio era l'acqua La montagna è la madre delle sorgenti: quanta strada per arrivare ad una città! Quali relazioni tra l’acqua, i ghiacciai, la produzione di energia il clima e le alluvioni. Lo studio della qualità delle acque attraverso gli indici biotici.

Impariamo a leggere i segni del tempo La lettura del paesaggio permette di ricostruire una storia di milioni di anni, basta un occhio attento e la guida di un operatore specializzato. Scopriremo come ghiacciai e torrenti hanno solcato le valli, come le torbiere conservino il ricordo di antichi laghi e come le rocce siano i migliori testimoni del tempo.