La coturnice

La coturnice (Alectoris graeca)

Questa specie utilizza principalmente le fasce di conifere e dei pascoli alpini: terreni scoperti o con alberi radi, in luoghi soleggiati e secchi. Il nido è situato generalmente in depressioni del terreno, riparato da arbusti, ciuffi d'erba o pietre.
Ha un'apertura alare di 50 cm, la livrea è, per entrambi i sessi, grigio-bruno con gola bianca, fianchi bianchi barrati di nero, zampe rosse. Si ciba di bacche, germogli e semi.
La presenza delle coturnici è certa in tutte le valli, da 1200 m fino anche a 2950 m. Come per altre specie di galliformi il suo areale di distribuzione si rileva in netta contrazione. La cosa è da imputare certamente alla modificazione degli habitat a seguito dell'abbandono della montagna da parte dell'uomo.
 

Foto: Luca Fassio