Studio delle differenze individuali nel comportamento e nella fisiologia

Negli ultimi anni le ricerche nel campo
dell’ecologia animale si stanno interessando alle differenze comportamentali e
fisiologiche osservabili in individui appartenenti alla stessa specie. È stato
dimostrato come gli individui possano differire tra loro nel livelli di
aggressività o di socialità, così come nella tendenza a esplorare situazioni
nuove o rimanere solo in ambienti noti. 
Anche se a molti di noi può sembrare scontato che tali differenze ci
siano, l’approccio individuale è abbastanza recente negli studi dell’ecologia
animale ed ha già dato interessanti risultati che dimostrano come questo fenomeno
(chiamato personalità animale) influenzi quelle che sono le scelte di ciascuno
individuo nel corso della vita (es. scelta dell’habitat, strategia
riproduttiva, ...). Nel 2007 all’interno del progetto di studio sulla marmotta
abbiamo iniziato a studiare la personalità nelle popolazioni di marmotte che
abitano l’area di Orvieille, nel Parco Nazionale Gran Paradiso. Questo studio
ha confermato come anche le marmotte differiscano tra loro nel comportamento
dando quindi risultati importanti su cui ora lavoriamo per riuscire a capire se
e come tali differenze influenzino altri aspetti tipici dell’ecologia della
specie come la socialità degli individui e la loro strategia riproduttiva.
Questa ricerca iniziata nel 2007 ha portato alla stesura di 1 tesi di master e
2 relazioni  triennali, ed a 2 articoli
scientifici in fase di pubblicazione.

Ricercatori e studenti attualmente coinvolti nel progetto
Coordinamento:
Denis Réale, Achaz von Hardenberg, Bruno Bassano
Dottorati:
Caterina Ferrari
Post-doc:
Cristian Pasquaretta
Collaborazioni: David Constantini, Elena Cavallone

Due nuovi nati giocano tra loro: foto di copertina
dell’articolo pubblicato nel 2012 sulla rivista internazionale The Journal
of Experimental Biology
 inerente lo studio delle differenze individuali in fisiologia e comportamento.