Sabato 8 giugno riapre al pubblico il Giardino Botanico Alpino Paradisia

6 Giu 2019

I primi caldi si sono fatti attendere ma ora tutto è pronto per l’avvio della stagione estiva nel Gran Paradiso. Le prime fioriture stanno accendendo i colori del Giardino Botanico Alpino Paradisia che riaprirà le sue porte sabato 8 giugno alle ore 10.00.

Il Giardino, situato in Valnontey a pochi chilometri dal centro di Cogne, a 1.700 metri di quota, deve il suo nome al Paradisea liliastrum, un giglio che con i suoi fiori candidi arricchisce le praterie montane naturali del sito. Nato nel 1955 per volere del Parco Nazionale Gran Paradiso con l’obiettivo di conservare e far conoscere al pubblico la grande biodiversità della flora e della vegetazione degli ambienti montani ed alpini, Paradisia ospita più di 1.000 specie vegetali, provenienti dall’Italia e dal mondo, classificate da appositi cartellini, che consentono di individuare facilmente le essenze officinali e quelle velenose.

Grazie alla naturale conformazione del territorio e alle sue particolari caratteristiche climatiche, è stato possibile ricreare ambienti tipici del paesaggio alpino, che il visitatore può osservare ed apprezzare da vicino. L’offerta è inoltre arricchita dalla presenza di sezioni tematiche tra cui l’esposizione petrografica, la collezione di licheni e il “Giardino delle farfalle”, in cui una varietà di specie dalle fioriture di colori accesi attirano in modo particolare i lepidotteri. All’interno del Giardino è infatti possibile osservare numerose specie di farfalle in libertà, quali quelle ritratte lo scorso anno nel Gran Paradiso dal noto regista naturalista Martin Dohrn, amico del Gran Paradiso Film Festival e presente anche quest’anno in occasione della manifestazione a Cogne.

Per animare l’estate del Giardino, il Parco Nazionale Gran Paradiso e Fondation Grand Paradis hanno previsto numerose attività per bambini e adulti.

I più piccoli avranno occasione di approfondire, in modo giocoso, la conoscenza della vita delle farfalle con “Sfarfallando” e del mondo delle api mellifere con “Le api e il miele”; potranno imparare a riconosce le piante officinali con “Magiche erbe di montagna” e partecipare a “Fotografi in erba, il Parco in fiore”, un laboratorio di fotografia naturalistica che insegnerà a immortalare paesaggi, piante e animali attraverso l’uso della fotocamera.

Sono inoltre previsti una serie di approfondimenti tematici per adulti con il coinvolgimento di esperti: gli appassionati potranno avvicinarsi alle “Essenze di alta quota”, scoprire curiosità sul mondo degli insetti sotto la guida di un entomologo o ancora chiacchierare a tu per tu con il geologo o prendere parte ad uno stage di fotografia naturalistica.

Il 24 luglio e 12 agosto si terrà nel giardino lo spettacolo di teatro e musica “Sussurri”, attraverso la narrazione, brani strumentali, brani cantati originali e tradizionali, mette in scena una ricerca di antropologia culturale sulla Valle d'Aosta con riferimento all’ambito naturalistico. Il pubblico verrà trasportato dall’attrice e cantante Livia Taruffi nell’atmosfera magica delle leggende che mettono in relazione l’uomo con la natura circostante, delle superstizioni e delle usanze alpine riguardanti la flora, la fauna e la vita di montagna. Lo spettacolo è realizzato grazie al finanziamento del progetto europeo Interreg JardinAlp.

Il Giardino è aperto tutti i giorni, a giugno e settembre con orario 10.00-17:30, a luglio e agosto con orario 10.00-18.30. Le visite guidate sono previste quotidianamente a orari prestabiliti (h. 10.30, 14.30 e 16.30) e sono incluse nel prezzo del biglietto. L’ingresso a Paradisia è compreso nel Fondation Grand Paradis Pass, il biglietto cumulativo di validità un anno che consente – al costo di 8,00 euro -l’accesso a 10 siti di interesse naturalistico e culturale presenti nel territorio.

Per tutte le attività guidate è consigliata la prenotazione contattando il numero 0165-753011.

Maggiori informazioni su: www.grand-paradis.it e www.pngp.it