Tour virtuale sui sentieri del Re

27 Feb 2017

Il Parco  è attraversato da una fitta e riconosciuta rete di itinerari escursionistici costituita dalle antiche mulattiere reali, create nella seconda metà dell’800 dai Savoia: all’epoca venivano utilizzati per mettere in comunicazione fra loro le Case Reali di Caccia, costruite in quota e destinate ad ospitare il Re Vittorio Emanuele II durante le sue lunghe battute di caccia estive, mentre oggi sono percorsi molto apprezzati dagli escursionisti e dagli amanti del trekking in montagna.

Se in inverno si riduce di molto la possibilità di percorrere e fare passeggiate su questi tracciati, durante la bella stagione i sentieri sono facilmente accessibili e davvero spettacolari.

Per far conoscere le antiche mulattiere agli escursionisti e agli appassionati, ma anche a chi non conosce il territorio dell’area protetta, il PNGP ha realizzato un tour virtuale di tre itinerari tra Valsavarenche  e Valle Orco che porteranno su pc e tablet, grazie ad internet, i meravigliosi scenari naturali che si possono ammirare percorrendo le mulattiere reali: una sorta di “street view” fra boschi e torbiere, costeggiando piccoli torrenti e raggiungendo le case di caccia degli antichi sovrani.

Il risultato finale è un itinerario che non solo è possibile percorrere virtualmente, ma che è anche possibile esplorare a 360° - grazie ad immagini panoramiche - e che consente di visualizzare il territorio proprio come se ci si trovasse davvero sul sentiero.

Il tour virtuale è utile anche durante l’escursione vera e propria perchè offre la possibilità di leggere, in alcuni specifici punti del tragitto, informazioni e approfondimenti sulla fauna, la flora, il paesaggio e la storia dell’area protetta inseriti tramite contenuti multimediali: per affrontare questa passeggiata virtuale è sufficiente entrare sul sito dell’Ente parco, cliccare sull’apposito link e cominciare a vagabondare sui sentieri all’ombra del massiccio del Gran Paradiso.

Questa sorta di street view in versione green non vuole in alcun modo sostituirsi ad una visita dal vivo o ad un’escursione reale, anzi: offrendo un’ulteriore possibilità di esplorazione, pianificazione e approfondimento, questa passeggiata virtuale vuol essere un invito a sperimentare dal vero il territorio del PNGP, immergendosi nei profumi, nei suoi e nei colori della natura.

Quindi, in attesa che arrivi la primavera e i sentieri reali siano nuovamente percorribili, si può dare inizio all’esplorazione virtuale: