Una fiaba per la montagna

Il Parco patrocina il Premio letterario Nazionale "Una fiaba per la montagna”, ideato dall' Associazione Culturale ‘L Péilacän di Pont Canavese. Giunto ormai alla sua 15^ edizione, il concorso intitolato ad Enrico Trione, giovane scrittore di fiabe, prematuramente scomparso nel 2001, è ormai diventato un immancabile appuntamento culturale sul versante torinese del Parco.

Al suo interno 5 le sezioni in concorso: italiano, piemontese, francoprovenzale, giovanile e animazione. A presiedere la guria nei primi anni il prof. Angelo Paviolo, a cui successivamente è subentrato il prof. Giovanni Tesio. La presenza nella sezione italiano di autori provenienti da molte regioni d’Italia valorizza l’impronta nazionale del concorso, mentre le sezioni piemontese e francoprovenzale permettono di valorizzare le caratteristiche linguistiche regionali e locali. Inoltre la sezione giovanile permette a nuove generazioni di scrittori di cimentarsi creando nuove fiabe. Infine la sezione animazione ha come obiettivo la realizzazione di un cartone animato basato su una delle fiabe inviate.

Il premio dal 2004 è diventato il Premio letterario del Comune di Pont Canavese e dal 2006 è diventato anche il premio letterario del Parco Nazionale Gran Paradiso aderendo ai progetti di “Libro parlato” dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. La partecipazione attiva del Parco Nazionale è importante soprattutto perché colloca questo Premio Letterario (dedicato alle fiabe di montagna e unico in Italia), dentro il circuito culturale dei Parchi italiani ed Europei.

Per saperne di più visita il sito ufficiale del Premio letterario Nazionale "Una fiaba per la montagna”

A partire dal prossimo gennaio, il parco, in collaborazione con l' Associazione Culturale ‘L Péilacän di Pont Canavese, proporrà ogni mese una tra le fiabe vincitrici delle precedenti edizioni del Premio letterario Nazionale "Una fiaba per la montagna”.