Come arrivare

In auto

  • Per il versante piemontese del parco: da Torino si percorre la SP 460 della Valle Orco, svoltando sulla destra a Pont Canavese per la Val Soana o proseguendo fino a Ceresole Reale; - da Ivrea (raccordo autostradale Milano) si segue la SS 565 di Castellamonte che si innesta sulla SS 460 a Rivarolo Canavese. IMPORTANTE: sulla SP 460, oltre la piazza principale di Noasca, sono presenti strettoie e tornanti, per cui  gli autopullman turistici privati lunghi oltre i 12 metri devono essere dotati di sollevatore funzionante (ed essere guidati da autisti esperti). 

La SP 50 per il Colle del Nivolet è chiusa al traffico nel periodo invernale, per informazioni sulla riapertura visitare il sito della Città Metropolitana di Torino

  • Per il versante valdostano si percorre l'autostrada A5, uscendo al casello di Aosta-ovest e seguendo le indicazioni per le valli di Cogne, Valsavarenche e Rhêmes.

In treno

In autobus

In aereo

  • Il Parco è servito dagli aereoporti di Torino e Aosta.

Ricordatevi che vi recate in un'area protetta, consultate il regolamento di fruizione, i cani non possono circolare liberamente per il Parco, perché potrebbero incontrare la fauna selvatica che, anche se non direttamente attaccata dall’animale, può subire un forte stress. E’ consentito l’accesso ai cani, sempre al guinzaglio, lungo i fondovalle. Per saperne di più visita la pagina dedicata all'introduzione dei cani nel Parco

Effettua il volo virtuale sul Parco e sulle altre aree protette alpine. Il software Google Earth deve prima essere installato sul vostro computer, scarica Google Earth