Whistleblowing

Prevenzione della corruzione. Segnalazione di fatti corruttivi ed illegalità che coinvolgono gli amministratori e i dipendenti, nonché i soggetti che intrattengono rapporti con l'Ente Parco ai sensi dell'art. 1, comma 51, Legge 190/2012 - art. 54 bis D.Lgs. 165/2001

La legge 6 novembre 2012, n.190 concernente “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e  dell'illegalità nella pubblica amministrazione” ha previsto l'adozione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e del Programma della Trasparenza da parte di tutte le pubbliche amministrazioni.

Secondo le indicazioni dell'Autorità nazionale anticorruzione,  chi è testimone di irregolarità, violazioni in materia di corruzione, frodi e abusi, atti a ledere i diritti individuali e delle collettività, che coinvolgano amministratori, dipendenti, soggetti che intrattengano rapporti con l'Ente Parco, può segnalarli al Responsabile della prevenzione della corruzione all'indirizzo e-mail whistleblowing@pngp.it, svolgendo così un ruolo di interesse pubblico.

E' richiesta la compilazione del "Modello per le segnalazioni di condotte illecite"

Come chiarito dall'ANAC, in mancanza di procedure certe e idonee a mantenere la riservatezza del segnalante e della segnalazione, in un contesto di scarsa fiducia o in assenza di risposte, la segnalazione può essere fatta anche all'ANAC, sul sito del quale puoi trovare maggiori informazioni nella pagina dedicata.che reca il link per effettuare la segnalazione anonima.