Educazione Ambientale

Le proposte sviluppate dal Parco rappresentano un’interessante opportunità per scoprire i diversi aspetti di un’area protetta in ambiente montano di rilevanza internazionale e a poca distanza dai capoluoghi di Piemonte e Valle d’Aosta.

Grazie alla sua antica istituzione, il Parco del Gran Paradiso può vantare una conoscenza approfondita dei propri ecosistemi naturali e della storia del territorio, che rappresentano un ideale laboratorio didattico all’aperto. Il ventaglio delle proposte spazia dalle tematiche più naturalistiche, a quelle antropologiche e a quelle storiche, e sono tutte improntate a stimolare lo sviluppo di un senso critico per comprendere le relazioni con l’ambiente e la consapevolezza di comportamenti responsabili nei confronti di un prezioso patrimonio ambientale.

Le attività sono svolte da educatoriguide del parco, accompagnatori naturalistici, guardaparco formati nell’educazione ambientale, ed esperti che lavorano da diversi anni sul territorio. Sono strutturate con escursioni sul territorio e attività pratiche sul campo e nelle varie strutture del parco (Centro di Educazione ambientale, Centri visitatori). E’ possibile inoltre costruire progetti ad hoc con gli insegnanti, per  venire incontro alle specifiche esigenze della classe e valorizzando nel contempo l’esperienza e i suggerimenti dei docenti.

Il programma di educazione ambientale comprende sia attività rivolte alle scuole di ogni ordine e grado che proposte per altri utenti interessati (gruppi, famiglie, singoli).

All'interno delle iniziative possono essere inserite anche attività sportive ecocompatibili, svolte da personale qualificato, nell’ottica di stimolare un approccio rispettoso dell’ambiente.

Accessibilità

Considerata la conformazione montana del territorio del parco, la partecipazione alle attività didattiche è possibile anche a ragazzi con difficoltà motorie lievi, con il supporto di un docente/accompagnatore, e a portatori di handicap psichici, se accompagnati dall’insegnante di sostegno.

Le strutture del Parco che ospitano le attività

Le attività proposte prevedono l’utilizzo di varie strutture del parco:

  • Centro di Educazione Ambientale di Noasca (TO), inserito nel Sistema Regionale Piemontese per l'educazione ambientale (Rete Infea). Dispone di un’aula polivalente dotata di attrezzature e collezioni per attività didattiche, una mostra permanente sulla geomorfologia e una struttura residenziale (Albergo La cascata);
  • Centro visitatori e museo Homo et ibex, a Ceresole Reale (TO), con un’esposizione dedicata al rapporto tra l’uomo e lo stambecco nella storia e nell’arte fino ai giorni nostri, e una sala conferenze.
  • Centri visitatori di CogneRhêmes Notre Dame e Valsavarenche, inseriti nel sistema regionale valdostano per l'educazione ambientale (Rete Infea), ospitano rispettivamente mostre permanenti dedicate al rapporto tra uomo e ambiente, al ritorno del gipeto nel Parco e ai predatori presenti nell'area protetta.  
  • Museo della scuola di Maison: ospitata nel vallone del Roc, l'antica scuola elementare, recuperata e ristrutturata dal Parco, che con i suoi banchi originali, la lavagna, la piccola cattedra e l’alloggio della maestra, ci racconta come poteva essere la vita dei bambini e delle famiglie che fino agli anni ’50 abitavano tutto l’anno le sette splendide borgate.

Le proposte del Parco

  • Per le scuole: Sei un insegnante e vuoi conoscere l’offerta didattica del Gran Paradiso suddivisa per livello scolare? Vai alla pagina con tutte le proposte per le scuole
  • Per tutti: Vuoi scoprire tutte le opportunità di visita e soggiorno per aree di interesse? A breve verrà pubblicata una pagina in cui sarà possibile trovare le proposte dedicate a tutti

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla segreteria turistica del Parco al n. 011-8606233 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 oppure e-mail: info@pngp.it