Biodiversità e ricerca scientifica

Organizzazione del servizio
Il Servizio si occupa sia delle funzioni di monitoraggio sanitario della fauna che del coordinamento della ricerca scientifica. Molte attività vengono svolte in collaborazione con enti esterni, soprattutto con dipartimenti universitari specializzati in gestione e conservazione della fauna.

Responsabile del Servizio
Bruno Bassano
Frazione Jamonin, 5 - Noasca (TO)
Tel. 0124-901043
Fax 0124-901040
E-mail: bruno.bassano@pngp.it

  • Ufficio conservazione della fauna 

Attività
Il Servizio si occupa del monitoraggio, della conservazione e dello studio della fauna vertebrata protetta all'interno del territorio del Parco. Le attività prevalenti sono relative a: - Monitoraggio sanitario della fauna, che si realizza attraverso osservazione diretta, controlli sierologici e necroscopie;
- Coordinamento dell'attività di ricerca del Parco: predisposizione di progetti di monitoraggio della densità e della distribuzione della fauna, partecipazione a progetti di ricerca sulla eco-etologia di molte delle specie protette; realizzazione di piani di cattura a scopo di marcatura e di monitoraggio sanitario;
- Organizzazione, in stretta collaborazione con diversi istituti universitari, di momenti di formazione e di specializzazione, quali tesi di laurea, master universitari, momenti di tirocinio e di stage professionalizzanti sulla gestione, sulla conservazione e sulla patologia della fauna selvatica;
- Divulgazione scientifica: redazione della rivista scientifica Journal of Mountain Ecology, partecipazione e organizzazione di convegni scientifici, redazione di pubblicazioni scientifiche per riviste nazionali e internazionali;
- Coordinamento delle attività del Gruppo Stambecco Europa (Alpine Ibex European Specialist Group), finalizzate alla conservazione della specie a livello di arco alpino europeo.

Responsabile: Ramona Viterbi
Via Pio VII, 9 - 10135 Torino Tel. 011/8606216 
E-mail: ramona.viterbi@pngp.it

  • Ufficio conservazione botanico-forestale

Attività
L'ufficio si occupa della gestione del Giardino Botanico Alpino Paradisia, situato a Valnontey, in Valle di Cogne (versante valdostano del Parco) e in futuro di quello, ancora in fase di progettazione, a Campiglia, in Val Soana (versante piemontese del Parco). L’attività però non si limita alla sola gestione tecnico-colturale dei Giardini, ma prevede sia durante il periodo estivo (raccolta di dati floristici e di materiale vegetale a scopi di ricerca, monitoraggio di habitat, ecc..) sia durante il periodo invernale, attività di ricerca che riguardano vari settori; fondamentali sono l’aggiornamento continuo della Banca dati informatizzata dei dati floristici e vegetazionali del Parco, dell’erbario e della spermatoteca, altrettanto importanti sono gli scambi di materiale scientifico (soprattutto semi) che avvengono con circa 300 enti (Università, Orti Botanici e Giardini Alpini) sparsi in tutto il mondo. Non ultima come importanza è anche l’attività didattica e divulgativa che viene svolta sia direttamente verso i visitatori dei Giardini, sia partecipando a corsi e convegni. 
Il Servizio si occupa anche di fornire ed aggiornare la cartografia riguardante la copertura del suolo ovvero la distribuzione dei diversi habitat vegetazionali; è questo uno strumento fondamentale per una corretta gestione del territorio.

Responsabile: Laura Poggio 
Giardino Botanico Alpino Paradisia
Fraz. Valnontey, 44 - 11012 Cogne (Aosta)
tel e fax 016574147
e-mail laura.poggio@pngp.it

Partecipazione alle attività del Servizio
E' possibile partecipare ai momenti di formazione organizzati dal Servizio sanitario e della ricerca scientifica, contattando direttamente il responsabile del servizio.
Per quanto riguarda la realizzazione di tesi di laurea e la partecipazione a momenti di formazione post-universitaria, è necessario prendere contatti e accordi con le diverse Facoltà convenzionate.